Pasto sano pronto al consumo: Burger Vegetali

Pasto sano pronto al consumo: ecco una ricetta veloce da preparare e ancor più veloce da consumare.

Come spesso capita, si rientra a casa giusto in tempo per la cena o il pranzo, ma cosa mangiare? Quando hai poco tempo per cucinare una soluzione è quella di utilizzare dei piatti già pronti, preparati precedentemente e conservati nel congelatore.

Questo ti permette di avere a disposizione un pasto sano, pronto e salutare. Ecco un’idea per un pasto sano, pronto e veloce da preparare e tenere nel congelatore.

Burger di legumi (per 2 persone)

- 170 grammi ceci (o altri legumi già cotti)
- 1 zucchina media o altre verdure
- Mezza cipolla
- 3 cucchiai farina di ceci (o di lupini o altra)
- 2 cucchiai fiocchi di avena (o riso, o una patata piccola lessa)
- Spezie a piacere (cumino, curry, rosmarino…)
- Mezzo cucchiaino di miso sciolto in mezza tazzina di acqua tiepida (o mezza tazzina di acqua, o brodo, o l'acqua delle verdure)

PROCEDIMENTO

- Tritare i legumi nel tritatutto in maniera grossolana
- Cuocere le verdure in padella con la cipolla (scolare il liquido in eccesso se presente)
- Unire tutti gli ingredienti e mescolare
- Aggiustare di farina/cereali o acqua/brodo
- Formare i burger
- Cuocere in una padella leggermente unta con olio
- Far raffreddare e congelarli
- In alternativa si può congelare direttamente l’impasto (Vi basterà farlo scongelare una notte in frigo e poi formare i burger e cuocerli)

Vi basterà accompagnare i burger ad un contorno di verdure o un’insalata per avere un pasto pronto completo e bilanciato.

Per un pasto più sfizioso potete fare dei panini (stile hamburger) con il burger vegetale e aggiungere pomodoro, verdure grigliare e le salse che più vi piacciono (senape o ketchup) sempre accompagnando il tutto ad un contorno di verdure.

Buon appetito!

CHI SONO:

Cara amica,
sono la Dott.ssa Veronica Cocco
La Nutrizionista per le donne

Se vuoi iniziare un percorso alimentare personalizzato per la tua condizione di donna

Se vuoi condividere questo articolo, clicca sull'icona in basso e condividilo su Facebook